9.2 C
Orvieto
Novembre 13, 2019

Fagiolo secondo del piano

Anche definito “L’ Oro bianco del Paglia“, questa varietà locale di legume continua ad esistere grazie ai coltivatori, che conservando le sementi utilizzate nelle passate generazioni, hanno fatto sì che questo tipico prodotto possa ancora essere parte della tavola orvietana.
Il nome di questo fagiolo deriva dal fatto chela sua semina avviene immediatamente dopo la mietitura del grano (si parla di fagiolo secondo proprio perché di “seconda semina”) mentre per “piano di Orvieto” si intende l’area di coltivazione ideale ovvero la pianura che si estende lungo il corso del fiume Paglia.
La raccolta del fagiolo secondo del piano di Orvieto si concentra nei mesi di ottobre e novembre.
Per longevità, tradizione e particolarità, questo legume è divenuto “Presidio Slow-food”.