28.8 C
Orvieto
Agosto 23, 2019
Image default

Monte Peglia e Selva di Meana, parchi da vivere

Località

  • San Venanzo
  • Allerona

Tempo di visita

  • 2 giorni

Come muoversi

  • Auto necessaria

Il Sistema Territoriale di Interesse Naturalistico Ambientale (S.T.I.N.A.) Monte Peglia e Selva di Meana comprende tre aree naturali protette separate tra loro, ma tutte ricadenti in un ambito più vasto che è quello di pertinenza della Comunità Montana Monte Peglia e Selva di Meana. L’area più vasta è quella di Allerona-Selva di Meana, segue poi quella della Melonta-Bosco dell’Elmo, molto interessante sotto il profilo floristico-vegetazionale ed infine l’area protetta di San Venanzo, che comprende anche una zona vulcanologica. L’ambiente montano del Gruppo Peglia è caratterizzato da cerrete, ma anche da estese pinete; ricchissima è la flora calcolabile in oltre un migliaio di specie.

Il Monte Peglia di recente è stato dichiarato Riserva MAB Unesco per la biodiversità e per il sano ed armonioso rapporto che l’uomo, negli anni, ha avuto con l’ambiente naturale. Ancora oggi piccoli borghi sparsi nel territorio in e intorno al Monte Peglia affascinano per il loro stile di vita. Il Monte Peglia è anche un luogo ideale per gli amanti del trekking, dell’escursionismo o per un piacevole pic-nic.

La Selva di Meana, un’area protetta che divide l’Umbria dal confine con il Lazio, un luogo incontaminato segnato da una nutrita presenza di flora e fauna locali e dallo scorrere del fiume Paglia. All’interno della Selva sono possibili numerosi percorsi naturalistici e sentieri, in particolare nell’area del Parco di Villalba nel comune di Allerona.

profile pic url
197,4k Followers
Follow