Image default

Orvieto – Assemblea Città Slow International

Ad Orvieto l’assemblea di Cittàslow international, oltre 350 sindaci da tutto il Mondo

Da giovedì 20 a domenica 23 giugno Orvieto accoglierà i partecipanti all’Assemblea di Cittaslow International in occasione del 20° Anniversario del’Associazione ispirata da Carlo Petrini di Slow Food che venne fondata al Teatro Mancinelli di Orvieto il 15 Ottobre 1999.
L’organizzazione parla di un’affluenza superiore al previsto del 30% per l’Assemblea Generale di Cittaslow di quest’anno: sono infatti oltre 350 i Sindaci e i Delegati già iscritti all’assemblea, provenienti da 30 paesi, che già da oggi stanno arrivando da Australia, Taiwan, Canada, Giappone, Corea del Sud, Cina e Usa e successivamente da tutti gli altri paesi. Tutti assieme celebreranno il 20° Anniversario di Cittaslow International.
Fitta l’agenda dei lavori. Giovedì 20 giugno presso l’Auditorium di Palazzo Coelli sede della Fondazione Cassa Risparmio di Orvieto, i lavori assembleari si apriranno con un’importante Seminario internazionalededicato a Cittaslow Education, ovvero il rapporto tra mondo della scuola e principi e valori di Cittaslow, a cui parteciperanno amministratori e tecnici e insegnanti, professori, dirigenti scolastici delle Cittaslow, con scambio di buone pratiche e pianificazione di attività comuni. L’evento avviene in collaborazione con piattaforma EU eTwinning e si svolgerà in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Orvieto-Montecchio” alla cui dirigente, Isabella Olimpieri, è affidata la conduzione dell’incontro.
Venerdì 21 giugno alle ore 12 al Teatro Mancinelli verrà scoperta la targa a ricordo del 20° Anniversario della fondazione dell’Associazione.
Nel pomeriggio, al Palazzo del Popolo, proseguiranno gli incontri istituzionali con il Seminario/Workshop dedicato a “Le Buone Pratiche di Cittaslow: idee e progetti replicabili”, suddiviso in due parti: i progetti realizzati dalle Cittaslow, e le esperienze dei soggetti altri e delle imprese. Non mancheranno proposte originali e di grande interesse per il futuro delle piccole medie città e delle rispettive comunità. Coordina il Segretario Generale di Cittaslow International, Pier Giorgio Oliveti.
Sempre Venerdì alle ore 19.00 in Duomo – ingresso libero a tutta la cittadinanza – si terrà uno speciale concerto d’organo di Benvenuto per i Delegati, tenuto da Arnoud Rodenburg, Sindaco di Meidden-Delfland (Olanda) e Vicepresidente di Cittaslow International, in collaborazione con il M° Nello Catarcia e l’Opera del Duomo.
Sabato mattina si terrà l’Assemblea con l’apertura del Presidente di Cittaslow Internazionale, Stefano Pisani e del Sindaco di Orvieto, Roberta Tardani.
L’introduzione morale è affidata a Susanna Tamaro che parlerà ai delegati internazionali su “Condivisione e comunione”.
I Delegati saranno poi chiamati a discutere e approvare la Carta di Orvieto, un documento relativo al contrasto ai cambiamenti climatici operato dai territori, dai piccoli e grandi comuni, in accordo con i parchi e le aree protette: in Assemblea le relazioni tematiche su questi temi sono affidate a rappresentanti di Federparchi Italia, Europarc e Ispra.
“Non è un caso – sottolinea il Segretario Generale di Cittaslow International, Oliveti – che proprio dalla Rete delle Cittaslow sia nata la nuova e coerente proposta per un nuovo Patto dei Sindaci per lo sviluppo equo e sostenibile, una proposta originale tecnico-politica maturata in seno all’associazione e fatta propria dal Comitato delle Regioni europee, che lo proporrà alla Commissione per l’inserimento nella programmazione 2020-2030. Il movimento delle Cittaslow costituisce, infatti, un punto di riferimento per le politiche economiche e sociali, i giovani e il lavoro, la tutela dell’ambiente, dell’artigianato e la ruralità. Se in Europa già oggi il 41,2% dei residenti vive ormai nelle grandi città, il gigantismo metropolitano rischia di penalizzare fortemente i piccoli comuni, dove è più elevato il rischio di povertà o esclusione sociale. Ma la concentrazione metropolitana sta anche producendo forti diseguaglianze nelle stesse metropoli ad alta densità, cui si aggiungono problemi di inquinamento, di congestione e di insicurezza. Il risultato è un peggioramento medio della qualità della vita nelle grandi città. Non a caso sarà presente ad Orvieto Tunc Soyer, già Sindaco di Seferihisar Cittaslow e Vicepresidente di Cittaslow Internazionale ed oggi neo eletto Sindaco di Izmir/Smirne: con lui verranno presentate le prime idee di un nuovo progetto, Cittaslow Metropole, che mira a contaminare positivamente le grandi città attraverso le esperienze maturate nelle più piccole: da Orvieto parte anche questa grande sfida di cui si parlerà nei prossimi decenni”.

La presenza dei delegati internazionali di Cittaslow in Umbria, ad Orvieto, proprio nei giorni in cui la città vive la sua massima rievocazione storica nei festeggiamenti del Corpus Domini, sarà l’occasione per godere del patrimonio storico e artistico delle città del Duomo, ma anche di usi, costumi, tradizioni enogastronomiche. In tal senso sono programmati diversi momenti di accoglienza e visite guidate al Centro Storico di Orvieto, al Parco Archeologico Ambientale dell’Orvietano, alla Sede del “Corteo Storico del Corpus Domini”, alle botteghe artigiane, ai luoghi della bellezza e della cultura da parte di guide professionali e degli Studenti dei Liceo di Orvieto (IISST).
In Largo Mazzini e Piazza Fracassini, da venerdì a domenica, Cittaslow Market e Street Food con stand dalle Cittaslow polacche, il Parco Nazionale Alta Murgia (Sostenitore Cittaslow) e 14 operatori delle Cittaslow, oltre ad uno speciale Mercato dell’Artigianato locale realizzato da Alberto Bellini in collaborazione con la Cooperativa “Luigi Carli”.
Inoltre, nella sede centrale di Cittaslow al Palazzo dei Sette, verranno allestite alcune mostre: quella con i progetti Cittaslow delle tre Cittaslow di Ficulle, Parrano e Orvieto, la mostra con i lavori dei Bambini della scuola Primaria di Ciconia su Cittaslow, e uno speciale Banco di conoscenza degustazione degli Oli extravergini locali in collaborazione con Eugenio Ranchino e Assoprol Umbria. Sono previsti anche mini corsi di degustazione.
Durante l’assemblea saranno presentati due progetti innovativi sulla mobilità elettrica, per auto e biciclette, con la collaborazione di Convergenze Spa e -V-ITA BIKE, nonché un rivoluzionario sistema di depurazione delle acque superficiali proposto da IDRABEL (Belgio).
Gran festa finale Sabato sera 22 giugno CENA STREET FOOD a base di prodotti tipici aperta a tutti con la possibilità di incontrare i delegati alla Festa delle Rose a Rocca Ripesena, organizzata da A.Ge Orvieto, Associazione Genitori, Sostenitore di Orvieto Cittaslow.
Domenica 23, infine, la grande celebrazione della Festa del Corpus Domini con la solenne processione religiosa preceduta dal Corteo Storico una delle più alte rievocazioni del Medioevo italiano.

profile pic url
198,6k Followers
Follow